Villa Canestrari

La lunga storia della cantina Villa Canestrari inizia nel lontano 1888 (anno da cui prende il nome il vino Amarone Riserva) quando il fondatore Carlo Bonuzzi si diplomò come enologo nella scuola di enologia a Conegliano. Il fondatore Carlo aveva la fortuna di possedere già in famiglia una notevole proprietà di vigneti nella valle di Illasi. Il diploma di enologo aiuta Carlo a fare il "salto di qualità" all'azienda agricola Villa Canestrari.

Il capostipite inizia ad imbottigliare e vendere i vini prodotti, alcune delle prime etichette si sono fortunamente ben conservate e sono esposte nel Museo del Vino, nella cantina di Villa Canestrari.

La tradizione iniziata con Carlo prosegue per tre generazioni, quando la famiglia Bonuzzi si fonde con la famiglia Franchi, entrambe di lunghe tradizioni vitivinicole. Negli anni 90 viene coniato il marchio Villa Canestrari, per dare un simbolo alle lunghe tradizioni, al territorio coltivato, alle lunghe tradizioni e all' ALTA QUALITA' del vino prodotto.

Oggi siamo già alla 4° generazione di gestione della cantina Villa Canestrari, una gestione che porta avanti la produzione di ECCELLENTI VINI, Soave, Valpolicella, Ripasso, Amarone, Recioto di Soave bianco e Recioto della Valpolicella rosso. Vini squisiti che sanno regalare grandi emozioni ai fortunati degustatori.

Imposta ordine discendente

Imposta ordine discendente