Chianti Classico

Il Chianti Classico è uno dei vini rossi più iconici nel panorama vitivinicolo italiano; citato per la prima volta in un documento ufficiale nel 1398, nasce tra i colli fiorentini e i colli senesi, un’area che nei secoli è stata proprio terra di contesa tra le due città. Il territorio del Chianti Classico ha un’estensione di oltre 70 mila ettari tra le province di Firenze e Siena, in 8 diversi comuni, otto “capitali” del Chianti Classico.

L’area vitivinicola è stata delimitata già a partire dal 1716 dall’allora Granduca di Toscana, per contrastare le frodi già esistenti in quell’epoca. Il Chianti ha registrato nei secoli una notorietà sempre crescente, al punto tale da non poter più soddisfare la domanda. La crescita prosperosa ha fatto sì che si producessero vini “ad uso Chianti” anche al di fuori dell’area storica, e ciò comportò l’esigenza di una protezione del marchio; fu così che nacque il primo consorzio vitivinicolo italiano, il “Consorzio per la difesa del vino Chianti e della sua Marca di Origine” nel 1924. Con la nascita del consorzio gli associati decisero anche il logo da inserire  nelle proprie bottiglie, il Gallo Nero, simbolo dell’antica lega militare del Chianti; il suffisso “Classico”, invece, venne aggiunto nelle bottiglie a partire dal 1932, dopo alcune battaglie legali.

La storia del Chianti Classico corre a doppio filo con il vitigno Sangiovese, la varietà principe della regione Toscana, oltre che la varietà a bacca rossa maggiormente diffusa nel territorio italiano. Da Banfi ad Antinori, da Pieve di Campoli a Podere La Villa e Savignola Paolina, scorri in basso e scopri tutti i Chianti Classico di Wine-Online.

Imposta ordine discendente
Pagina:
  1. 1
  2. 2

Imposta ordine discendente
Pagina:
  1. 1
  2. 2