Petrelli

Petrelli è una cantina che nasce nel 1984 e produce vini nel Salento, in Puglia, in quello che è il "tacco d'Italia", a metà strada tra i due mari, quello Ionio ed Adriatico; qui Giovanni Petrelli, subentrato al padre fondatore Paolo, dal background in Scienze Agrarie ed Enologia, oltre che una esperienza diretta di vignaiolo, dove ha appreso tutte le tecniche, la passione e la tradizione trasmessagli dal padre, si prende cura, con grande tenacia, dei vigneti coltivati in questa terra calorosa e generosa. 

La cantina Petrelli coltiva e produce quelle che sono le varietà tipiche del territorio salentino, come il Negroamaro, il Primitivo, il Verdeca o il Moscato, nei suoi 18 ettari di vigneti di proprietà, affondando le radici nella tradizione e nella passione per il proprio territorio, per produrre vini di elevata qualità. La cantina ha sede in quella che era una casa di campagna ed una residenza estiva di antiche origini; la "Tenuta Fondo della Chiusa" risale al 1850, accoglie all'ingresso con un bassorilievo in pietra tipica leccese, a testimonianza della tipicità e del legame con il territorio. La cantina Petrelli, ammodernata negli anni 2000, si compone di una barriccaia, in quella che era una stalla di inizi '900, ed una seconda più ampia per le vinificazioni e l'imbottigliamento.

Le uve dell'azienda Petrelli nascono su suoli prevalentemente argillosi, ricchi di sostanza organica e ferro, per una viticoltura di qualità "in mezzo ai due mari", dove le uve autoctone Primitivo e Negroamaro del Salento vengono curate dalle sapienti mani di Giovanni, che sta via via trasmettendo l'arte del vignaiolo alla figlia Chiara, che rappresenterà la terza generazione di questa azienda vitivinicola familiare. Dal Negroamaro "Tre Archi" e Rosato del Salento al Moscato "Leucos", dal Primitivo al Rosso "Don Pepè", dal Fiano al Verdeca, scorri in basso e scopri tutti i vini pugliesi del Salento della famiglia Petrelli.

Imposta ordine discendente

Imposta ordine discendente