Marco De Bartoli

Marco De Bartoli è una cantina siciliana che ha sede a Marsala; è una di quelle cantine legate indissolubilmente ad alcune figure specifiche, ed in questo caso coincide con il fondatore che ha dato il nome alla cantina. Marco De Bartoli è stato uno dei personaggi di maggiore spicco della viticoltura siciliana e del Sud Italia; nella sua esistenza ha cercato di ridare dignità a quello che è stato il vino del suo territorio, il Marsala, vino liquoroso che negli anni, a causa anche di un’errata gestione, è caduto un po’ in decadenza.

Marco De Bartoli negli anni ha provato, assaggiato e studiato i Marsala prodotti dagli svariati viticoltori locali, per trarre spunto e crearne uno suo che sia unico, non paragonabile con nessuno: quel vino si chiama Vecchio Samperi. L’etichetta Vecchio Samperi, nata nel 1980, è un omaggio al territorio marsalese ed alla sua propria contrada, Samperi, una terra calcarea arida e ricca di minerali. Il Vecchio Samperi rappresenta il vino della tradizione vinicola locale precedente all’avvento degli inglesi, il “Marsala pre-british”, creato senza l’aggiunta di acquavite di vino, e paradossalmente, proprio per il non essere fortificato, non può pregiarsi della denominazione, in quanto l’assenza di tale aggiunta non è prevista dal disciplinare.

La Cantina De Bartoli produce vini autentici in una perfetta integrazione di metodi tradizionali e di altri innovativi, in due centri: la sede centrale della cantina è a Marsala, in contrada Samperi, ed un secondo centro produttivo si trova nell’isola di Pantelleria, in contrada Bukkuram, parola di derivazione araba che significa “Padre della vigna”. Marco De Bartoli, nel suo innato talento, è stato il primo ad intuire le potenzialità del vitigno Grillo, ponendosi come antesignano nella creazione una linea di vino bianco secco a base della varietà in purezza nel 1990, “Grappoli del Grillo”, fino ad allora utilizzato esclusivamente nella produzione di Marsala Doc.

La Cantina De Bartoli produce vini esclusivamente da vitigni autoctoni, nel pieno rispetto della storicità del territorio. Dal Passito di Pantelleria “Bukkuram” al Vecchio Samperi, dai Marsala Riserva 1988 alle Riserva Oro 2004 e il Superiore "Vigna Miccia", per chiudere con un Metodo Classico Brut Nature millesimato a base di uve Grillo, il “Terzavia”, scorri in basso e scopri subito tutti i vini siciliani di Marco De Bartoli.

Imposta ordine discendente

Imposta ordine discendente