Riesling

Il Riesling è una varietà di uva a bacca bianca che viene universalmente riconosciuta per dar vita a vini bianchi profumati, freschi e di grande eleganza. La varietà è autoctona della Germania, di cui ne rappresenta il suo vitigno principe, ed in particolare della Mosella, sulle rive del Reno (da cui anche il suo nome Riesling Renano); si esprime al meglio nelle aree di Mosel-Saar-Ruwer, nel Rheingau, nella Nahe e nel Pfalz o Palatinato. Il suo nome pare derivi dai termini tedeschi "Reissende Tiere", che significherebbe "animali selvatici", a dimostrare la sua origine di vitigno selvatico addomesticato. 

Il Riesling è un vino delicato, particolare e fine, che si caratterizza per un grande fascino ed una spiccata acidità; ha caratteristiche di particolare resistenza al freddo, grazie al legno duro dei suoi ceppi, di germogliamento e maturazione tardiva, che porta i grappoli a proteggersi dalle gelate primaverili, e di una particolare predisposizione all'invecchiato, grazie alla sua tipica acidità ed all'estratto secco, due caratteristiche fondamentali per il potenziale di invecchiamento di un vino bianco. Il vino Riesling, specie quello tradizionale tedesco, al di là della leggerezza di corpo e dei profumi intensi, può presentare diversi livelli di dolcezza, stabiliti tradizionalmente dai vignaioli proprio per bilanciare la sua forte acidità, che porta quindi ad essere proposto nelle più svariate tipologie; per la sua acidità il Riesling si presta perfettamente anche alla produzione di spumanti.

In ordine crescente di dolcezza troviamo il trocken, o secco (rientrante nella categoria Kabinett), perfetto per un aperitivo; a seguire le versioni vendemmie tardive, che esprimono una maggiore struttura e sono indicate con il termine Spätlese, i passiti Auslese, che possono in parte anche essere attaccati da muffa nobile, i Beerenauslese, che sono dei vini passiti botritizzati, gli eiswein, ottenuti dal congelamento parziale dei grappoli raccolti in inverno (ne abbiamo parlato nel nostro blog, clicca qui), e i Trockenbeerenauslese, in assoluto quelli più dolci, soggetti ad una essicazione estrema che dà vita a passiti strepitosi.

In Francia, ed in particolare in Alsazia, terra di confine ed un tempo contesa proprio con la Germania, il Riesling è un vino di maggior corpo, viene prodotto sia secco che dolce, quest'ultimo in versione Vendange Tardive (vendemmia tardiva) e Sélection de Grains Nobles, prodotto con acini attaccati da muffa nobile. Il Riesling lo possiamo trovare anche in altre nazioni di Europa, come Ungheria, Austria o Croazia, ed anche in Italia; per la sua particolare resistenza alle fredde temperature, in Italia lo possiamo trovare coltivato nell'arco alpino, tra l'Alto Adige, il Trentino ed il Friuli, così come nell'Oltrepò Pavese. Il Riesling Renano tedesco non va confuso, nonostante il nome, con il Riesling Italico, in quanto quest'ultimo, che pare provenire dalla Francia ed essersi insediato per primo nell'Oltrepò Pavese, crea vini più di pronta beva, rispetto all'eleganza del primo.

Per quanto riguarda gli abbinamenti, il Riesling, nella sua grande versatilità, può essere abbinato dall'antipasto al dessert; quelli più giovani, così come gli spumanti, si abbinano perfettamente a pesci, molluschi e crostacei, mentre quelli più strutturati ed invecchiati accompagnano egregiamente carni bianche e formaggi a media stagionatura. Dalle espressioni di Riesling della Mosella di Bender a quelle dell'Alsazia di Spannagel, dalle austriache di Taubenschuss e Stölzerhof alle altoatesine di Nals Margred o Villscheider, scorri in basso e scopri tutte le espressioni di Riesling dello shop.

Imposta ordine discendente
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3

Imposta ordine discendente
Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3