Etna Rosso

L'Etna Rosso Doc è un vino di grande unicità, nato alle pendici dell'omonimo vulcano, in un paesaggio segnato di vigneti arrampicati verso la "Muntagna", così come sono soliti chiamare il vulcano gli agricoltori locali (i cosiddetti vigneri); un paesaggio di vigneti sostenuti spesso da terrazzamenti di muretti a secco, dove le elevate pendenze rendono spesso difficili le fasi di lavorazioni in vigna, dalla potatura alla vendemmia.

Il vino Etna Rosso esprime un terroir dalla bellezza rara, fatto di suoli stratificati di sedimenti lavici appartenenti a diverse eruttazioni, che differenziano i suoli a seconda delle diverse zone circostanti il vulcano. Un vino dall'origine antica, ma che negli ultimi 20 anni ha letteralmente conquistato la ribalta nazionale e soprattutto internazionale, grazie alla complessità ed eleganza che tanto ricorda i Pinot Nero della Borgogna, e con una intensità tutta propria, esprimendo un carattere unico, quello di un rosso dell'Etna. Un allevamento delle vigne che è lo stesso portato dagli antichi Greci che per primi hanno colonizzato questa zona, quello dell'alberello, che porta a rese estremamente ridotte e una straordinaria concentrazione di aromi.

L'Etna Rosso Doc è un vino che viene prodotto sulle pendici del vulcano, in particolare nel versante settentrionale, quello di maggiore vocazione, quello orientale ed i due versanti meridionali, sud-est e sud-ovest. Alcune delle zone più vocate risiedono proprio tra i comuni di Randazzo e Castiglione di Sicilia; da un'accurato studio di zonazione, di diverse pendenze, suoli e microclimi, tutta la denominazione dell'Etna Doc è stata suddivisa in 133 "contrade", dei cru per intenderci, di cui ben 46 sono nel comune di Castiglione, e 23 nel comune di Randazzo.

L'Etna Rosso è un vino che nasce da varietà autoctone etnee, come Nerello Mascalese, che è presente nei vini rossi dell'Etna per almeno l'80%, e Nerello Cappuccio, che va a completare ed arricchire il blend; il disciplinare non pone dei vincoli all'affinamento, anche se spesso viene preferito un passaggio in botte, specie le tipiche botti di quercia etnea. Per l'Etna Rosso Riserva, invece, è previsto un affinamento minimo di 4 anni, di almeno 1 in botti di legno.

Nel mondo dell'Etna Rosso due icone sono sicuramente rappresentate da I Vigneri, attività guidata da Salvo Foti, uno dei maggiori promotori del successo che ha vissuto il vino dell'Etna, e Custodi delle Vigne dell'Etna, a cui si aggiunge un produttore storico come le Tenute Murgo, pioniere tra le altre cose anche del Metodo Classico siciliano dell'Etna, e tanti altri ancora. Scorri in basso e scopri tutte le espressioni di Etna Rosso Doc a prezzi convenienti dell'enoteca Wine Online.

Set Descending Direction
Page:
  1. 1
  2. 2

Set Descending Direction
Page:
  1. 1
  2. 2