Recioto della Valpolicella

Il Recioto della Valpolicella è un vino rosso passito, o dolce, a denominazione DOCG (quella riservata ai migliori vini italiani) tipico dell'omonima zona vinicola della Valpolicella; in questa enoteca troverai alcune delle migliori cantine di Recioto della Valpolicella, Recioto di Soave e di Gambellara, dai piccoli produttori alle cantine più famose. 

Il Recioto è uno dei vini più antichi che vengono prodotti in Italia; il vino "Rhetico", che risale al periodo dell'antica Roma, altro non è che il suo progenitore, quando in Valpolicella erano presenti i Reti, un popolo di origine celtica che si era insediato tra le colline che si estendono ad nord-ovest di Verona. Il Recioto non è solo il passito della Valpolicella ma di tutto il territorio veronese, e non solo; Recioto è infatti anche il nome del passito di Soave e di Gambellara, questi ottenuti però dal vitigno a bacca bianca Garganega.

Il Recioto della Valpolicella proviene dalla stessa medesima zona di dove si produce l'Amarone, e si ottiene dalla fermentazione delle uve passite autoctone della Valpolicella, come Corvina (che deve essere presente dal 45% al 95%), Corvinone (fino al 50%), Rondinella (5-30%). In aggiunta, il Recioto può essere composto anche da un massimo del 25% di altri vitigni a bacca rossa consentiti in provincia ed un massimo del 10% di altri vitigni autoctoni della Valpolicella, come ad esempio Molinara o Oseleta.

Il Recioto della Valpolicella viene ottenuto con lo stesso procedimento dell'Amarone (si dice infatti che l'Amarone sia nato da una botte di Recioto dimenticata), che consiste in un appassimento delle uve in degli appositi fruttai (in ambienti ventilati al riparo da umidità e rischio di muffe) per un periodo di 3 mesi (la vinificazione non può iniziare prima di dicembre), dove perde dal 30 al 35% del suo peso ed aumenta notevolmente la sua concentrazione zuccherina. 

Durante la fermentazione, ad un certo punto (che definisce lo stile che vuole dare il singolo produttore) viene stoppata, rimanendo quindi un residuo zuccherino. Al termine della fermentazione, il Recioto della Valpolicella DOCG viene affinato per ben 3 anni in botti di legno.

In quanto vino passito, il Recioto va a nozze con abbinamenti quali la crostata di frutta, la piccola pasticceria e, a differenza di molti passiti, con la sua intensità e struttura è perfetto anche da accompagnare un cioccolato, così come formaggi stagionati o erborinati.

Da Albino Armani a Villa Spinosa, da Le Guaite di Noemi a Daniela Piccoli, scorri in basso scopri la selezione di passiti Recioto della Valpolicella dell'enoteca Wine Online.

Set Descending Direction
Page:
  1. 1
  2. 2

Set Descending Direction
Page:
  1. 1
  2. 2